Farro perlato

2,753,30 IVA inclusa

Svuota

Descrizione

Il farro (il nome di questo prodotto in latino è “far”) rappresenta proabilmente il più antico cereale che si trova tra i reperti del nostro patrimonio agricolo. Con una piccola lavorazione possiamo ottenere il presente farro perlato, cioè privo di episperma o tegumento seminale.

Un po’ di storia

Ci sono documenti che parlano della coltivazione di questo cereale risalenti addirittura a 10000 anni A.C. La testimonianza arriva da alcune civiltà situate tra il Mediterraneo e la regione del Caucaso, l’attuale territorio della Turchia. Queste aree hanno dato origine da prima alla coltivazione del “farro-piccolo”, poi le colture si sono convertite nella coltivazione della versione “media”, la qualità “dicocco”.

La diffusione in Italia

Ad oggi in Italia è coltivata la qualità “dicocco” e le sue origini sul suolo italiano si attestano sicuramente ad oltre 2000 anni fa, nella regione centrale, la Valnerina, e nello specifico nel territorio di Monteleone di Spoleto, dove in questi anni si è arrivati a certificare queste coltivazioni con la qualifica DOP.

Noi ci troviamo nel comune di Cascia, adiacente a Monteleone di Spoleto, e coltiviamo il farro nei terreni di Cascia . Il nostro prodotto viene venduto senza la qualifica DOP, in quanto legata al comune di Monteleone di Spoleto, ma con la certificazione BIOLOGICO, indice di alta qualità.

Il farro deve la sua popolarità e la diffusione in Italia anche grazie all’utilizzo che ne è stato fatto dall’impero romano. Le truppe partivano con pane, focacce e polente create proprio grazie alle coltivazioni di questo cereale resistente e adattatabile a molti terreni.

La produzione di farro è stata, nel lungo periodo, soppiantata dalla produzione di grano, un prodotto più facile da lavorare, che non necessita di alcuni tipi di lavorazione e, pertanto, ha un costo di produzione più basso.

Una volta trebbiato (scopri in questo video come lavoriamo i terreni) il chicco mantiene un involucro che si rimuove con la PERLATURA. Il farro perlato ci permette di usare la parte più gustosa di questo cereale, senza la “coperta seminale“. La parte esterna rappresenta la “coperta” del chicco e viene definita anche episperma o tegumento seminale.

Non solo intero, questo prodotto può essere anche tritato per poterlo utilizzato in svariate preparazioni. La parola farina deriva appunto dal farro: probabilmente il primo cereale ad essere sminuzzato finemente.

Scopri qui la nostra FARINA DI FARRO

Il farro perlato biologico

La produzione è molto adattabile al terreno e si può avere un buon raccolto anche senza trattamenti chimici (ovviamente con una resa minore). Crediamo nelle coltivazioni BIOLOGICHE e, proprio per questo, nell’azienda agricola Lavosi Maurizio, troverai la gamma biologica anche per il farro perlato e il farro spezzato.

Con il nostro farro puoi preparare ottime zuppe invernali oppure puoi sbizzarrirti con dei simpatici piatti estivi dove la versione perlata può sostituire, in maniera assolutamente efficiente, il riso nella preparazione di piatti freddi.

Altri prodotti coordinati

Un altro prodotto che viene realizzato dalla nostra azienda, con una piccola lavorazione aggiuntiva di questo cereale, è il farro soffiato, che può essere un’ottima idea sia per la colazione sia per altri tipi di creazioni culinarie

Non sai come usarlo? Scopri qui la ricetta tipica del farro perlato

Luogo di coltivazione: Cascia

Di seguito un altro video dedicato ad una ricetta molto semplice

Informazioni aggiuntive

Peso 0.5 kg
Confezione

Farro perlato, Farro perlato biologico

Luogo di produzione

Cascia